Appunti Leopardiani Call for Papers 2013

Call for papers

Appunti leopardiani

(5-6) 1, 2013

http://www.appuntileopardiani.cce.ufsc.br

Numero tematico

Sull’etica

Un’attenta lettura dell’opera leopardiana permette di individuare una costante meditazione sulla natura degli uomini e delle cose; meditazione che assume forme diverse, dalla prospettiva metafisica al dire esistenziale, ma che si caratterizza per una sorta di sapienza antropologica. Leopardi lascia che il suo sguardo corra alle contraddizioni e al male di vivere dell’uomo, cogliendone le cause nella trasformazione epocale per cui la fine del paradigma naturale comprende e causa un diverso atteggiamento comportamentale ed emotivo (oggi diremmo psicologico) nel soggetto: soggetto sradicato, come “un albero tagliato alle radici”, perché snaturato.

Il problema per Leopardi è quindi d’ordine morale, in quanto comprende che a quel soggetto diventerà estremamente difficile “abitare in un mondo snaturato la natura”. E lo snaturamento è in stretta relazione con l’“eccessivo incivilimento” di cui non si possono prevedere, dice Leopardi, la portata delle conseguenze sicuramente devastanti: indifferenza, morte delle passioni e delle emozioni, impossibilità di sentire e di immaginare, sono solo alcuni degli effetti visibili nel cambiamento di paradigma.

Alla poesia spetta quindi un compito di rifondazione etica, nella restaurazione di un ordine simbolico cui accedere per definire se stessi, e ritrovare l’umano.

Si invita a presentare articoli sul tema dell’etica in Leopardi affrontato da prospettive diverse entro e non oltre il 10 dicembre, al Direttore di redazione Roberto Lauro all’indirizzo lauroroberto2@tin.it, accompagnato da un riassunto di 250 parole al massimo e un breve profilo bio-bibliografico dell’autore. L’articolo potrà avere un’estensione massima di 7000 parole ed essere redatto in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo e portoghese e sarà valutato da parte di due revisori scientifici esterni.

Annunci